Attività ottobre 2004 - dicembre 2005

Il 7 ottobre è stata ufficialmente costituita l’Associazione “Padre Mauro Calderoni” e le attività svolte in questo periodo sono state l’invio di tre container, uno destinato alla Missione di Mambone, due alla Missione di Guiùa.

Con il mese di dicembre 2004 è stata avviata una campagna di rinnovo e sottoscrizione di nuove adozioni. Complessivamente sono state sostenute 78 adozioni a distanza (di cui 19 nuove) + 6 quote borse di studio per un totale di € 21.665,00 - inviate in due tranche alla Missione di Massinga.

Anche nel corso del 2005 abbiamo sostenuto economicamente il Centro Nutrizionale con l’invio di € 1.028,00.

Nel periodo natalizio sono state allestite bancarelle per la vendita di frutta e riso (messe a disposizione rispettivamente dalla Ditta Crippa di Calco e dalla Ditta Almo di Novara). Da questa iniziativa, sono stati raccolti € 2.885,00 nel 2004 e € 1.613,64 nel 2005.

Ugualmente importante la raccolta di offerte della cittadinanza, realizzata tramite il deposito di alcune cassette presso negozi e supermercati di Lissone, grazie alla quale sono stati raccolti € 1.028,00 nel 2004 e € 989,00 nel 2005;

A Massinga è stata innalzata una Cappella, dedicata al Beato Padre Allamano, fondatore dei Padri della Consolata. E' stato chiesto l’intervento dell’Associazione per il suo completamento (arredi sacri, panche etc…). Un primo tassello di questo mosaico si è concretizzato con l'acquisto di una statua del Beato inviata con il container partito nel marzo 2005. In occasione della spedizione di questo container sono state inviate anche grosse quantità di piastrelle e materiale di rivestimento, offerti dalla Ditta Ceramiche Frattini di Desio, destinati al completamento del Collegio in costruzione nella Missione di Mambone, dove opera Padre Amadio Marchiol, confratello di Padre Mauro. Un sentito ringraziamento è pervenuto da questo missionario per quanto elargito alla sua Missione.

Informati da Padre Amadio Marchiol del desiderio di introdurre il pane nell’alimentazione della sua comunità, l’Associazione si è prodigata nella ricerca di impastatrici per la produzione del pane, ottenute grazie all’interessamento di una socia ed inviate unitamente ad un buon quantitativo di farina.

Padre Sandro Faedi, della Missione di Guiùa, ha avviato nel 2005 la costruzione di sei aule scolastiche. Nel corso dell’Assemblea annuale si è deciso di devolvere al progetto l’importo di € 11.000, 00. Con l’invio del terzo container dopo la morte di Padre Mauro, sono state inviate piastrelle, materiale da rivestimento e per la posa in opera, sanitari. Sempre per la scuola sono state richieste pitture per esterni ed interni. Alcune ci sono state donate, altre sono state acquistate utilizzando i fondi dell'Associazione, e sono già state inviate. E' stato chiesto un lavello doppio da cucina, di tipo industriale, in acciaio, che è stato donato da un idraulico, al quale rivolgiamo il nostro ringraziamento. In occasione di questo invio, alla Missione di Guiùa sono inoltre stati recapitati, destinati alla Diocesi di Inhambane, di cui Guiùa è parte, tre bancali di libri dei Salmi, scritti in lingua locale del Mozambico, messi a disposizione da Padre Aristide, della Biblioteca Francescana di Milano, che ci ha incaricato della loro spedizione.

A Novembre del 2005 è stato spedito il quarto container dopo la morte di Padre Mauro, e primo come Associazione, contenete una campana, del materiale edile ed elettrico, sanitari, lavagne, vestiti, alimentari, materiale scolastico.

Parallelamente, al contatto con i Missionari in terra d’Africa, la nostra Associazione ha mantenuto in questi anni un costante rapporto con l’Istituto della Consolata di Torino. Nel corso del 2005 si è tenuto un incontro con il Padre economo ed il Superiore, durante il quale si è convenuto di stringere una maggiore collaborazione. L’Associazione si è resa disponibile ad inviare in Mozambico il materiale messo a disposizione dall’Istituto per le Missioni (l’invio dei bancali di libri ne è un esempio).

Il 24 marzo 2005 si è tenuto anche un incontro con il Superiore Regionale del Mozambico, Padre Artur Pereira, con Padre Joda e con Padre Garrone,Superiore ed Economo di Torino, che ha portato a chiarimenti circa l’invio dei container, le adozioni a distanza, le comunicazioni tra adottanti ed adottati, il tutto finalizzato a rendere ancor più efficiente e funzionale l’attività dell’Associazione a favore del Mozambico.

Donazioni

Banca Intesa San Paolo Spa
Filiale di Lissone nr. 3481
C/c nr. 122110
ABI 3359
CAB 01600
CIN C
IBAN nr. IT51 Y030 6909 6061 0000 0122110

Conto corrente Postale
Nr. 59791384
IBAN IT 13 C076 0101 6000 0005 9791 384